Strategia Trend line

Il prezzo di un qualsiasi bene finanziario non si muove in modo casuale, ma segue delle regole ben precise dettate dal mercato, ossia, dagli investitori che, acquistando o vendendo, muovono i prezzi verso l’alto o verso il basso. I movimenti di prezzo che avvengono nel mercato sono governati dalla legge della domanda e dell’offerta:

Quanto più un bene finanziario viene acquistato tanto più il suo prezzo aumenta.

Quanto più un bene finanziario viene venduto tanto più il suo prezzo diminuisce.

Oggi, grazie alle moderne tecnologie nel campo delle telecomunicazioni, tutti possono osservare i grafici di prezzo di qualsiasi bene finanziario, in tal modo ci si può rendere conto di come si muove il prezzo di mercato.

Il prezzo di qualsiasi bene finanziario non si muove in modo casuale, ma viene alimentato dai compratori e dai venditori che operando investimenti creano delle vere e proprie tendenze. Le tendenze principali sono due:

  • Tendenza rialzista
  • Tendenza ribassista

La tendenza rialzista è caratterizzata da massimi e minimi crescenti, ossia, il prezzo si muove a “zig-zag” seguendo una retta immaginaria che tende verso l’alto e che solitamente è inclinata di 45º.

tendenza rialzista trendline

La tendenza ribassista è invece caratterizzata da massimi e minimi decrescenti, il prezzo in questo caso si muove a zig zag seguendo una retta immaginaria che tende verso il basso.

tendenza ribassista trend line

Vi è poi un terzo movimento che viene chiamato laterale. In tal caso il prezzo non segue una direzione ma oscilla tra due estremi muovendosi lateralmente.

tendenza laterale trend line

Le fasi laterali si presentano solitamente prima di una inversione di tendenza oppure quando vi è una fase di indecisione del mercato.

Di seguito la tabella con i broker di opzioni binarie consigliati per mettere in pratica questa strategia

BROKER CONSIGLIATI PER INVESTIRE IN OPZIONI BINARIE E CFD/FOREX

300Deposito minimo: €10
Conto demo IQ Option
✅ Formazione + Opzioni classiche + Cfds/Forex + Opzioni digitali + Tornei° + VIP
Payout: 91%*
Regolatore: CySEC
Recensione IQ Option
Opinioni IQ Option
ISCRIVITI ORASito ufficiale


*Percentuale di ritorno in caso di previsione corretta. °Soggetti a Termini e condizioni.


Deposito minimo: €100
Conto demo BDSwiss
✅Cfds/Forex + Formazione + VIP + Copytrading
Payout: 85%*
Regolatore: CySEC
Recensione BDSwiss
Opinioni BDSwiss
ISCRIVITI ORASito ufficiale
Deposito minimo: €250
Conto demo 24option
✅ Formazione + Segnali + Metatrader 4 + Trading CFD/Forex
Spread: Bassi
Regolatore: CySEC
Recensione 24option
Opinioni 24option
ISCRIVITI ORASito ufficiale

Che cosa sono le trend line

Per poter seguire una tendenza di prezzo si utilizza da sempre uno strumento molto utile, il più affidabile dell’analisi tecnica, stiamo parlando delle trend line. Le trend line sono rette che vengono tracciate dal trader all’interno dei grafici di prezzo e servono per poter comprendere quanto sia forte la tendenza attuale e se vi sia o meno una probabilità di inversione.

Esistono due tipologie di trend line:

Trend line di supporto

trend line supporto

La trend line di supporto viene tracciata unendo i punti di minimo più rilevanti, ossia  quelli che risultano essere più bassi degli altri.

Trend line di resistenza

trend line resistenza

La trend line di resistenza viene tracciata unendo i punti di massimo più rilevanti, anche in questo caso per rilevanza si intende i massimi più alti.

Le trend line possono essere tracciate con qualsiasi software che permette di analizzare il mercato, come ad esempio la piattaforma Metatrader, ma oggi i broker di opzioni binarie offrono validissime piattaforme online che danno la possibilità di tracciare trend line con un semplice click.

A cosa servono le trend line?

Le trend line sono indispensabili per monitorare l’andamento del prezzo di un asset, infatti, tracciando una trend line possiamo comprendere se il prezzo sia in prossimità di un massimo o di un minimo, opporre se il prezzo di mercato del bene che stiamo osservando sia in fase di inversione, ossia, se stia per passare da una fase rialzista ad una ribassista o viceversa.

Inversioni di tendenza

Le inversioni di tendenza avvengono esattamente quando il prezzo del bene finanziario osservato supera a ribasso oppure a rialzo la propria trend line. Nello specifico abbiamo due tipologie di inversioni:

Inversione rialzista

foto 1

L’inversione rialzista si ha quando il prezzo in fase ribassista supera la sua trend line di resistenza.

Inversione ribassiata

foto 2

L’inversione ribassista si ha quando il prezzo in fase rialzista supera la sue trend line di supporto.

Va specificato che le trend line di supporto vanno tracciate nelle tendenze rialziste, mentre quelle di resistenza vanno tracciate nelle tendenze ribassiste.

L’affidabilità di una trend line dipende dal time frame in cui questa viene tracciata, infatti  bisogna tenere in considerazione che le tendenze sono più durature se osservate su time frame lunghi, come ad esempio i time frame giornalieri, mentre risultano essere brevi ed instabili nei time frame brevi, come quelli che prendono in considerazione le variazioni di prezzo che avvengono in una manciata di minuti.

Massimi e minimi

Come hai già imparato, il prezzo di mercato di un bene finanziario si muove a zig-zag, alternando fasi rialziste e fasi ribassiete, ovviamente, se siamo in presenza di una tendenza rialzista le fasi di minimo saranno certamente inferiori sia di durata sia di intensità rispetto a quelle di massimo e viceversa. Considerando questa caratteristica del prezzo possiamo facilmente individuare le aree di massimo e di minimo di una tendenza basandoci sulle trend line.

Massimi in una tendenza ribassiata

I massimi di una tendenza ribassista sono quelli che si verificano esattamente sulla trend line di resistenza, dopo tali rialzi solitamente abbiamo un movimento ribassista di breve durata, che però può essere sfruttato in modo conveniente.

massimi tendenza ribassista

Come puoi ben vedere, il prezzo rimbalza sulla sua trend line di resistenza e, subito dopo, abbiamo un movimento ribassista.

Minimi in una tendenza rialzista

I minimi di una tendenza rialzista si verificano nella maggior parte dei casi in prossimità della trend line di supporto, in tal caso il prezzo riprende la sua direzione rialzista, offrendoci la possibilità di entrare a mercato e sfruttare un successivo massimo.

minimi tendenza rialzista

Come puoi ben vedere, il prezzo rimbalza sulla sua trend line di supporto per poi riprendere il rialzo.

TREND LINE ED OPZIONI BINARIE

Le caratteristiche di cui abbiamo parlato sino ad ora possono essere sfruttate per ottenere dei guadagni nel trading online in opzioni binarie. La strategia da attuare è molto semplice, basta infatti tracciare prima le trend line di riferimento e poi limitarsi ad osservare i movimenti di prezzo. Puoi tracciare le trend line in qualsiasi time frame, ponendo attenzione ad adattare la scadenza dell’opzione binaria al time frame del grafico osservato, ma di questo parliamo più avanti.

I segnali di trading sono sia rialzisti sia ribassisti, si possono pertanto sfruttare sia le opzioni binarie call sia le opzioni binarie Put.

Quando investire in opzioni binarie Put

Si investe in opzioni binarie Put in due casi:

Rottura di una trend line di supporto

rottura trend line supporto

Quando il prezzo dell’asset osservato rompe a ribasso la sua trend line di supporto, ed abbiamo pertanto il passaggio da una tendenza rialzista ad una ribassista.

Rimbalzo su trend line di resistenza

rimbalzo trend resistenza

In una tendenza ribassista, come abbiamo già specificato, vi sono movimenti, se pur brevi, in cui il prezzo sale e va a toccare solitamente la sua trend line di resistenza. Quando avviene il rimbalzo il movimento di prezzo sarà nuovamente ribassista e, quindi, si potrà sfruttare investendo in opzioni binarie Put.

Quando investire in opzioni binarie call

Si investe in opzioni binarie call in due differenti casi:

Rottura di una trend line di resistenza

rottura trend line resistenza

In tal caso siamo di fronte ad una inversione rialzista, il prezzo supera la sua trend line di resistenza e passa da una tendenza ribassista ad una rialzista.

Rimbalzo su trend line di supporto

rimbalzo trend supporto

In una tendenza rialzista, come hai già avuto modo di comprendere, vi sono dei movimenti ribassisti di breve durata, questi movimenti portano solitamente il prezzo in prossimità della sua trend line di supporto. Una volta che il prezzo rimbalza sulla sua trend line di supporto si avrà un successivo movimento rialzista che indica la prosecuzione della tendenza, questo movimento può essere sfruttato con l’acquisto di opzioni binarie di tipo call.

Quali sono gli asset migliori?

Gli asset migliori, ossia, quelli in cui le occasioni di trading risultano essere maggiori sono quelli appartenenti al mercato valutario. In particolare le coppie di valuta più volatili sono le seguenti:

  •  Eur/usd
  • Aud/usd
  • Gbp/usd
  • Usd/cad

Oltre alle coppie di valuta vi sono interessanti movimenti di prezzo anche nel mercato delle materie prime ed in quello degli indici. Da considerare anche gli asset del mercato azionario statunitense, che si presenta decisamente più volatile rispetto a quello italiano.

Quali sono i time frame da utilizzare?

Come abbiamo già detto si possono utilizzare differenti time frame, a partire da quelli più brevi, come ad esempio l’M1, che riporta i movimenti di prezzo che avvengono in un solo minuto, sino a time frame più lungi, come quello orario o quello giornaliero. I più utilizzati ed affidabili sono i seguenti:

  • M1
  • M10
  • M30
  • H1
  • D1

SCADENZE OPZIONI BINARIE

La strategia che hai imparato è estremamente affidabile e ti consente inoltre di poter ottenere ottimo guadagni su più asset, ma per riuscire ad utilizzare la strategia del modo migliore devi scegliere la giusta scadenza della tua opzione binaria.

Come ben saprai uno dei parametri più importanti delle opzioni binarie è certamente la scadenza, solo se la scadenza risulta essere esatta puoi ottenere dei guadagni, altrimenti ciò che ottieni è una perdita. Non è infatti importante che la tua previsione si verifichi, ciò che conta davvero è che questa si verifichi entro e non oltre la data di scadenza che hai scelto.

Vediamo quindi quali sono le date di scadenza che devi utilizzare relative ai time frame dove osservi il segnale di trading.

M1: opzioni binarie 60-120 secondi; opzioni binarie 5 minuti

M10: opzioni binarie 30 minuti; opzioni binarie a scadenza oraria

M30: opzioni binarie a scadenza oraria

H1: opzioni binarie a scadenza oraria o giornaliere

D1: opzioni binarie a scadenza giornaliera o settimanale

Il capitale da investire per singola operazione non deve mai superare il 5% del tuo capitale totale, ossia! di quello che hai depositato sul tuo conto di trading. Se ad esempio hai depositato 500€ devi dedicare ad ogni opzione binaria acquistata 25€.

Di seguito la tabella con i broker di opzioni binarie consigliati per mettere in pratica questa strategia

BROKER CONSIGLIATI PER INVESTIRE IN OPZIONI BINARIE E CFD/FOREX

300Deposito minimo: €10
Conto demo IQ Option
✅ Formazione + Opzioni classiche + Cfds/Forex + Opzioni digitali + Tornei° + VIP
Payout: 91%*
Regolatore: CySEC
Recensione IQ Option
Opinioni IQ Option
ISCRIVITI ORASito ufficiale


*Percentuale di ritorno in caso di previsione corretta. °Soggetti a Termini e condizioni.


Deposito minimo: €100
Conto demo BDSwiss
✅Cfds/Forex + Formazione + VIP + Copytrading
Payout: 85%*
Regolatore: CySEC
Recensione BDSwiss
Opinioni BDSwiss
ISCRIVITI ORASito ufficiale
Deposito minimo: €250
Conto demo 24option
✅ Formazione + Segnali + Metatrader 4 + Trading CFD/Forex
Spread: Bassi
Regolatore: CySEC
Recensione 24option
Opinioni 24option
ISCRIVITI ORASito ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©Opzionibinarie.org 2011/2017 - Guida e corso completo sulle opzioni binarie. E' un progetto di Sofia Belletti